Presentazione dei candidati della Circoscrizione Nord-Est

Presentazione dei candidati della Circoscrizione Nord-Est

Si è tenuta nel pomeriggio di martedì 30 aprile a Bologna, la presentazione dei candidati di +Europa Italia in Comune nella circoscrizion Nor-Est.

Ho introdotto l’incontro l’on. Serse Severini e sono intervenuti, fra gli altri, il capolista Federico Pizzarotti, Benedetto Della Vedova, Philippe Daverio e il candidato piacentino Francesco Rolleri, che ha presentato come segue la sua scelta di impegnarsi:

«Sono stato Presidente della Provincia di Piacenza, sindaco del mio comune per dieci anni e Presidente dell’Unione Valnure-Valchero territorio. Ho deciso di candidarmi con +Europa non solo per la mia passione politica ma anche per il mio ruolo di imprenditore. Da alcuni anni la mia azienda – come molte altre – considera come suo mercato locale il mercato europeo. Attuiamo ad esempio un’unica politica dei prezzi, che sono trasparenti e uguali per tutti, sia che vendiamo in Polonia che in Inghilterra, per il momento. L’unica differenza che c’è, rispetto a vendere in Italia, sono le barriere linguistiche: i cataloghi fatti in lingue diverse.

Provate a immaginare che sentimento provi un imprenditore davanti al proprio mercato locale che sta perdendo dei pezzi. La Gran Bretagna è il primo pezzo che se ne sta andando.
L’idea che nel prossimo Parlamento Europeo possa esserci una maggioranza di sovranisti è qualcosa che per me va oltre l’incubo. Per questo ho scelto di mettermi in gioco, in prima fila.

A questo aggiungo il fatto che sono favorevole a una politica di accoglienza, non mi vergogno di dire che siamo tutti uguali e che dobbiamo tutti avere le stesse opportunità. Desidero perciò contrappormi a chi pensa che essere buoni o “buonisti” attualmente sia un difetto.

Il mio sogno, o meglio la mia visione è che entro entro 5 anni si possa arrivare ad avere gli Stati Uniti di Europa, partendo dai paesi che hanno l’Euro. Già immagino la cartina dell’Europa unita.
Un’ultima cosa: sono davvero convinto che questo è movimento meriti di superare almeno il 10 percento in queste elezioni, e lavorerò per questo obiettivo».